IL NOSTRO PROGETTO

IL NOSTRO PROGETTO

ST AMBROEUS FC

Chi siamo

Sta nascendo la prima squadra di richiedenti asilo e rifugiati di Milano. Tante squadre presenti a Milano si uniscono per dare vita al Sant'Ambroeus Football Club. Ci sono i Black Panthers, i Corelli Boys e i Corelli Lions, i Blue Boys e la Thomas Sankara FC e tante altre realtà che popolano i campi di calcio della città di Milano. Dopo le esperienze nei campionati Uisp e in numerosi tornei cittadini, stiamo cercando di affrontare una sfida più grande: la terza categoria della Figc, il calcio vero.


Che cosa vogliamo fare

La Figc significa un progetto a lungo termine da portare avanti di anno in anno con dedizione e sostegno e non un’esperienza sporadica frutto di stagioni fortunose. Il St. Ambroeus FC si vuole porre a Milano come il punto di riferimento sportivo di integrazione e antirazzismo, una famiglia allargata con basi solide e identificate. Tutto questo attraverso un'attività sana come il calcio, veicolo di conoscenza, scambio e socialità, un eccellente modo per superare tutti i razzismi e un tramite per capire e assimilare il rispetto per le regole. Il calcio è una lingua universale, che ci ha dimostrato essere uno degli strumenti di interazione più efficaci in contesti difficili come le periferie milanesi. La squadra può contare su un bacino di almeno 60 atleti provenienti per la maggior parte dall’Africa Occidentale, ma anche dal resto del mondo, giovani come un’età media di 23/24 anni, in attesa di un giudizio della Commissione territoriale per il riconoscimento dell'asilo politico o della protezione sussidiaria o umanitaria. Il 26 novembre 2017 all’Arena Civica di Milano, si è disputata la partita di campionato tra Black Panthers e Corelli Boys, nuovo derby milanese, un primo passo per il riconoscimento di questa realtà come parte integrante del tessuto sociale cittadino. Il progetto si avvale anche della selezione femminile, che nasce in occasione della campagna AltriMondiali2018 come strumento protagonista di un programma volto a ottenere concrete pari opportunità nel mondo dello sport.

Che cosa ci serve

Adesso il nostro universo ha deciso di espandersi. Viviamo questa occasione solo come l'inizio di qualcosa di più vasto e duraturo, perché è un'esperienza che ha dato e sta dando grandi frutti sociali e umani. Dobbiamo affrontare tante spese come l’iscrizione, i tesseramenti, le visite mediche, l’attrezzatura sportiva, i campi e le trasferte.

Fai anche tu il tifo per noi?

ENGLISH

The first team of asylum seekers and refugees in Milan is emerging. Many teams come together to give life to the Sant'Ambroeus Football Club. After the experiences in the Uisp championships and in many city tournaments, we are trying to face a bigger challenge: the third category of the FIGC, a long-term project to carry on with dedication and support year after year. St. Ambroeus FC wants to establish itself as a reference point for sports in Milan, a symbol of integration and anti-racism, an extended family with solid and identified bases. All this through a healthy activity like football, a vehicle for knowledge, exchange and sociability, an excellent way to overcome all racism and a means of understanding and assimilating respect for the rules. The team can count on a pool of at least 60 athletes coming for the most part from Western Africa, but also from the rest of the world, young people with an average age of 23/24, waiting for a judgment from the Territorial Commission for the recognition of political asylum or subsidiary or humanitarian protection. In addition, the club also uses women's selection, the protagonist of a program aimed at achieving concrete equal opportunities in the world of sports. Now our universe has decided to expand. We live this opportunity only as the beginning of something more vast and lasting, because it is an experience that has been bearing great fruit on both social and human levels. We have to face many expenses such as enrollment, memberships, medicals, sports equipment, camps and trips.

Will you cheer for us?

FRANCAISE

La première équipe de demandeurs d'asile et de réfugiés de Milan émerge. De nombreuses équipes s'unissent pour donner vie au club de football Sant'Ambroeus.Après les expériences dans les championnats Uisp et dans de nombreux tournois urbains, nous essayons de faire face à un plus grand défi: la troisième catégorie de la FIGC, un projet à long terme année après année avec dévouement et soutien. Le St. Ambroeus FC veut se positionner à Milan comme point de référence sportif de l'intégration et de l'antiracisme, une famille élargie aux bases solides et identifiées. Tout cela à travers une activité saine comme le football, un véhicule de connaissance, d'échange et de sociabilité, un excellent moyen de surmonter tout racisme et un moyen de comprendre et d'assimiler le respect des règles. L'équipe peut compter sur un bassin d'au moins 60 athlètes venus pour la plupart d'Afrique de l'Ouest, mais aussi du reste du monde, des jeunes en âge médian de 23/24, en attente d'un jugement de la Commission Territoriale pour la reconnaissance de l'asile politique ou de la protection subsidiaire ou humanitaire. En outre, le club utilise également la sélection féminine, protagoniste d'un programme visant à concrétiser l'égalité des chances dans le monde du sport. Maintenant, notre univers a décidé de se développer. Nous ne vivons cette opportunité que comme le commencement de quelque chose de plus vaste et de plus durable, parce que c'est une expérience qui a donné et qui donne de grands fruits sociaux et humains. Nous devons faire face à de nombreuses dépenses telles que l'inscription, les adhésions, les visites médicales, l'équipement sportif, les camps et les voyages.

Est-ce que tu nous encourage?

STAFF

Kalilou Koteh
Presidente
Giuliano Facchinetti
Vicepresidente
Mamadi Camara
Team leader
Luis Patino
Allenatore
Jules Cesar Ngoga
Vice allenatore
Davide Salvadori
Responsabile comunicazione
Samuel Calabrò
Organizzazione logistica
Giovanni Pedrazzini
Responsabile amministrazione
Gian Marco Duina
Pubbliche relazioni
Federico Cecconi
Segretario
Roberta De Palo
Fotografa ufficiale
Camilla Mesiano
Supporto logistico
Luca Lamperti
Comunicazione

STORIA DEL CLUB